Il cardinale Matteo Maria Zuppi

L’arcivescovo di Bologna, il cardinale Matteo Zuppi, sta proseguendo il periodo di isolamento domiciliare dopo essere risultato positivo, asintomatico, al Covid-19. “Le sue condizioni di salute – informa la diocesi – sono buone e continua a svolgere il proprio servizio pastorale a distanza, attraverso collegamenti, telefonate, email, comunicazioni via social e incontri online. L’arcivescovo ha deciso di rimanere in isolamento in arcivescovado anche per non gravare ulteriormente sulla situazione della Casa del clero dove sono stati riscontrati casi di positività fra gli anziani ospiti che stanno vivendo queste giornate in un clima generale di serenità e fiducia”.

Vista l’impossibilità del cardinale Zuppi a presiedere le celebrazioni liturgiche, nel pomeriggio di oggi, giovedì 31 dicembre, sarà il vicario generale per la sinodalità, monsignor Stefano Ottani, a guidare dalle 18 nella basilica di San Petronio, i primi Vespri con il “Te Deum” di ringraziamento per l’anno trascorso. Domani, venerdì 1° gennaio, sarà invece il vicario generale per l’amministrazione, monsignor Giovanni Silvagni, a celebrare in cattedrale alle 17,30 la messa che sarà trasmessa in streaming sul sito dell’arcidiocesi e sul canale YouTube di “12Porte”.Fonte: Sir