immagine di repertorio
immagine di repertorio

L’Istituzione biblioteca Classense continua a promuovere il percorso di educazione alla lettura e grazie al progetto Xanadu, curato dall’associazione Hamelin di Bologna, propone diversi laboratori di lettura alle scuole secondarie della città. Si inizia oggi, martedì 1 dicembre: ogni classe delle secondarie di primo e secondo grado che hanno aderito, attraverso la modalità on-line  come prevedono le normative anti-contagio, si ritrova per parlare di storie con alcuni esperti in orario scolastico.

Xanadu è un progetto di promozione della lettura pensato per i ragazzi e le ragazze delle scuole di tutta Italia. Si tratta di un modo diverso per far incontrare giovani e cultura attraverso una mappa di storie, diverse ma tutte collegate tra loro. 5 linee tematiche per viaggiare attraverso 36 storie, tra cui 28 romanzi, 3 fumetti e 5 film, messi a disposizione da biblioteche alle scuole coinvolte. Xanadu diventa lo spazio di incontro della comunità: premia non un lettore, ma la storia più amata. Ognuno può scegliere durante l’anno tre titoli e commentarli liberamente sul sito. Si crea così una classifica che muta continuamente. I partecipanti, con i loro voti, sono la giuria del concorso.

Il progetto Xanadu 2020, realizzato da Hamelin anche grazie al contributo della legge regionale del 3 marzo 2016, “Memoria del Novecento. Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione della storia del Novecento in Emilia Romagna”, comprende 15 laboratori di lettura rivolti alle classi e due importanti appuntamenti formativi rivolti ai docenti  e ai bibliotecari. Il primo incontro si terrà lunedì 7 dicembre, dalle 15 alle 17, nella stanza delle meraviglie in cui si affrontano le grandi tematiche della letteratura contemporanea per preadolescenti e adolescenti. Il secondo incontro è previsto martedì 15 dicembre, dalle 15 alle 17, sul tema la Memoria del ‘900: storie e storia in cui  verranno presentati alcuni grandi libri per ragazzi che sono stati capaci di raccontare i nodi fondamentali del secolo breve: dai conflitti alla questione atomica, dalle stupefacenti invenzioni tecnologiche alla nostra Costituzione.

Collegandosi a www.progettoxanadu.it è possibile trovare informazioni sul progetto, sui titoli in concorso e sui loro autori, votare e lasciare commenti. Ogni partecipante riceve una password per commentare le storie.