Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

C’è la considerazione, da non trascurare, del fatto che il primo giorno dopo un festivo il bollettino sanitario della diffusione del virus ci tramanda numeri sempre più bassi. Qui i festivi consecutivi sono stati tre e, come ha già avuto modo di spiegare l’Ausl, nei giorni festivi si fanno molti meno tamponi e soprattutto nei casi maggiormente necessari. Però vedere dopo moltissimo tempo, il dato giornaliero in provincia scendere a due cifre (89 nuovi casi) e quello regionale a tre cifre (750 nuove positività), mai successo in questo mese, induce comunque a un sospiro di sollievo, lascia margini alla speranza che la curva sia finalmente in discesa.
E anche la percentuale positivi/tamponi fatti scende sensibilmente rispetto al dato di ieri: sono 10.444 i tamponi eseguiti, cui si aggiungono anche 52 test sierologici e 2.830 tamponi rapidi, per una percentuale che si attesta al 7,2%. Di questi 10.444, 628 ne sono stati processati nella nostra provincia per una percentuale pari a 14,1%.

E scende, per quello che è il secondo dato più basso di dicembre, il numero delle vittime: 31, con otto province interessate (unica esente oggi è Ferrara). Ravenna ne conta 9 (sette uomini di età variabile dai 67 ai 90 anni e due donne di 56 e 89 anni); Forlì-Cesena 2 (due uomini nel cesenate, rispettivamente di 43 e 81 anni); Rimini 4 (tre donne una di 90, due di 91 anni, e un uomo di 84 anni).

Vediamo, in dettaglio, la situazione nei vari territori
Ravenna Sono, dunque, 89 le nuove positività accertate oggi nella nostra provincia, con 45 asintomatici e 44 con sintomi; 77 in isolamento domiciliare e 12 ricoverati. Nove i decessi comunicati, come scritto sopra, e ci sono anche 50 guarigioni.
I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate sono 12.308: di questi, 4842 riguardano il comune di Ravenna, 750 quello di Cervia.

Romagna Trascinato da Rimini che con 132 nuove positività (68 sintomatici) è la provincia in regione oggi con più contagi, il dato complessivo giornaliero delle tre province raggiunge quota 373. Ci sono poi gli 89 casi di Ravenna e i 152 di Forlì-Cesena che, però, nei bollettini vengono considerati come due territori distinti: quindi 91 a Cesena (con 69 sintomatici) e 61 a Forlì (con 48 sintomatici). Complessivamente, in questi 10 mesi di pandemia, l’intero territorio conta 38.647 casi.

Emilia-Romagna I 750 nuovi positivi di oggi, 376 dei quali asintomatici, sorprendono in positivo perchè è la prima volta in questo mese di dicembre che il dato numerico è sotto i 1000 casi. Non succedeva dal 23 ottobre: quel giorno furono registrati 885 casi. Il totale assoluto è ora di 167.077 casi di positività. Per quanto riguarda le guarigioni, ce ne sono altre 596 (il totale adesso è di 101.255), a cui fanno da contraltare 123 malati effettivi in più (58.298 è il loro totale) e 43 ricoveri in più, 33 dei quali nei vari reparti Covid, dove oggi ci sono 2.642 pazienti, e 10 nelle terapie intensive, il numero più alto di accessi dal 15 novembre a oggi, per un totale di 220 degenti, dei quali 20 a Ravenna.

i.