Mirco Coffari
Mirco Coffari

“Una grave perdita”. Commenta così l’Arcivescovo di Ravenna-Cervia monsignor Lorenzo Ghizzoni la notizia della scomparsa di Mirco Coffari, 58 anni, presidente di Scienza e Vita Ravenna e Case manager (il coordinatore tra la realtà ospedaliera, l’hospice e le cure domiciliari) dell’Hospice Villa Adalgisa al quale era arrivato dopo anni di servizio a Santa Teresa.

Lo conosciamo per il suo lungo servizio all’Opera Santa Teresa e poi all’Hospice come Case manager, con la sua dedizione generosa – lo ricorda mons. Ghizzoni – e l’entusiasmo per la sua professione, a servizio della vita. Era impegnato nella diffusione della cultura della vita. Una perdita molto forte per la sua famiglia, per la comunità cristiana, per il servizio sanitario. Accompagniamo con la preghiera il suo passaggio con la certezza che il Signore lo accoglierà nel suo Regno”.

Il cordoglio del sindaco “Apprendo con immenso dispiacere della scomparsa nella notte di Mirco Coffari, case manager dell’Hospice Villa Adalgisa. La nostra comunità perde una persona di straordinaria umanità – scrive Michele de Pascale – e di grandissima professionalità, molto stimato da tutto il mondo socio-sanitario e anche dalle famiglie degli ospiti della struttura, che trovavano in lui riferimento e conforto. Alla sua famiglia, ai suoi cari, a tutto lo IOR e ai colleghi e alle colleghe dell’Hospice vanno le più sincere condoglianze mie e di tutta l’amministrazione”.