Nuovo Ponte Teodorico
Il cantiere del nuovo Ponte Teodorico

Presto i cartelli gialli disseminati in città che ricordano a tutti che dall’8 giugno è chiuso il tratto di strada sopra la ferrovia, là dove c’era il vecchio ponte, dalla circonvallazione alla Rotonda dei Goti, in corrispondenza della Rocca Brancaleone, fino all’incrocio con via Arbe, e nel tratto iniziale di via Darsena, spariranno. Sono, infatti, in dirittura d’arrivo i lavori di realizzazione del nuovo ponte Teodorico, come ci confermano da Rete Ferroviaria Italiana, società delle Ferrovie dello Stato: “l’obiettivo è varare il nuovo ponte entro Natale. In questi giorni stanno arrivando gli ultimi conci metallici che verranno saldati e assemblati in cantiere e poi dovranno essere portati sul posto. I tecnici di Rfi stanno valutando il giorno idoneo per il varo, che sarà comunque da fare di notte e in un fine settimana per ridurre i disagi alla circolazione”.

Calendario alla mano, si potrebbe ipotizzare il weekend del 19-20 dicembre. “Una data precisa ancora non c’è, anche perché stiamo trattando questo ponte stradale come un ponte ferroviario – aggiungono da Rfi – sottoposto, dunque, a una serie di controlli molto rigorosi e al superamento di una serie di step per le autorizzazioni e il rilascio delle certificazioni. Ovviamente daremo notizia alla cittadinanza sulla notte del varo. Non intendiamo saltare alcuna fase legata alla sicurezza del ponte”. Presto, dunque, Ravenna avrà il suo nuovo Ponte sulla ferrovia, che ha richiesto da parte di Rfi un investimento da oltre 9milioni di euro, e che andrà a migliorare l’accessibilità ferroviaria all’area portuale; un ponte che, come da progetto, sarà costeggiato da un lato da una pista pedonale e dall’altro da una pista ciclabile. “E’ stato un intervento complesso – concludono da Rfi – iniziato a gennaio con gli interventi propedeutici, cui è seguito lo spostamento dei sottoservizi. A giugno c’è stata la demolizione del vecchio ponte; a ottobre una interruzione per piantare le stilate verticali, con piastre e rulliere, su cui verrà poggiato l’impalcato”.