Santa Maria delle Croci Ravenna

Come annunciato nei giorni scorsi dal direttore generale dell’Ausl Romagna, Tiziano Carradori, da ieri, lunedì 21 dicembre, è attiva una nuova area con 14 posti letto, all’interno del Santa Maria delle Croci, dedicata ai pazienti a medio rischio Covid ancora in carico al Pronto soccorso, i cosiddetti sospetti.

I nuovi spazi sono gestiti in collaborazione da un pool di medici e personale sanitario, con l’obiettivo, spiega l’Azienda sanitaria, di “rendere migliori le condizioni di attesa dei pazienti che sono stati sottoposti a triage e sono in attesa di valutazione per eventuale ricovero o dimissione”.

Tale area rappresenta la prima parte di una ulteriore implementazione di letti a supporto del Pronto soccorso che a regime potrò contenere circa 26 pazienti. Dunque, “un miglioramento organizzativo molto importante sia in generale, sia in questo particolare momento in cui gli ingressi urgenti di Pronto soccorso sono molto numerosi sia per l’emergenza Covid, sia, in prospettiva, in vista del verosimile accrescersi degli accessi conseguente all’arrivo dell’influenza stagionale”.