Il gruppo Unitalsi al termine della Santa Messa al Santuario dell'Olmo
Il gruppo Unitalsi al termine della Santa Messa al Santuario dell'Olmo

Una ottantina di persone ha partecipato domenica alla Giornata dell’Adesione dell’Unitalsi, vissuta grazie alla celebrazione di due Sante Messe, sabato 28 e domenica 29 novembre. “Una presenza di là delle nostre aspettative – dice Patrizia Amici, presidente dell’associazione – anche se purtroppo erano assenti gran parte delle persone malate che aiutiamo, a causa delle limitazioni imposte dalle norme anti Covid e delle loro condizioni. Noi, dame e barellieri dell’Unitalsi, in questo periodo possiamo solo fare videochiamate o telefonate alle persone che aiutiamo, ma per loro è già motivo di conforto”.

Al Santuario dell’Olmo di Portomaggiore, sabato 28, erano presenti una trentina di persone e la Santa Messa è stata celebrata dal nuovo assistente dell’Unitalsi, don Pietro Parisi. “Don Pietro era anche un po’ emozionato – precisa Amici – perché a Portomaggiore ha prestato servizio per un anno e i parrocchiani, sabato scorso, lo hanno accolto con gioia. Oltre a molte conferme da parte degli associati, abbiamo avuto anche tre nuove adesioni”.

Al secondo momento, la Santa Messa presieduta dall’Arcivescovo (e concelebrata da don Parisi) nella Basilica di San Francesco domenica 29 hanno partecipato una cinquantina di persone. “Monsignor Lorenzo Ghizzoni ci ha ringraziati – aggiunge Amici – per il ruolo di carità e di servizio che svolgiamo da anni e che continuiamo a fare anche in questo periodo difficile”.

Due gli appuntamenti che aspettano l’Unitalsi, verso il Natale. Sabato 5 dicembre alle 10, nel cortile interno della Caritas, monsignor Lorenzo Ghizzoni benedirà una statua della Madonna che l’Unitalsi ha acquistato a Lourdes e che ha poi donato all’ente assistenziale. Venerdì 11 dicembre alle 20.30 invece, l’associazione guiderà la recita del Santo Rosario nella chiesa di Santa Giustina.