Vaccinazione a Villa Verde
Personale medico pronto a somministrare i vaccini agli ospiti della rsa Villa Verde

Mercoledì 31 dicembre si è tenuta nella struttura socio-sanitaria Casa Residenza Anziani – Casa Protetta Villa Verde di Cervia, la prima seduta di vaccinazione anti Covid-19 che ha coinvolto la quasi totalità degli ospiti, raggiungendo 56 anziani. Anche tutti i 41 operatori presenti nella struttura hanno aderito all’offerta vaccinale. 22 sono stati già vaccinati nella giornata del 31 dicembre e gli altri provvederanno ad effettuare la vaccinazione nei prossimi giorni nella sede vaccinale del Pala De Andrè.

“Un risultato molto importante che ci consente di mettere in sicurezza gli anziani e gli operatori della struttura – dichiara il Direttore del Distretto di Ravenna, Roberta Mazzoni – che ringrazia la responsabile della Struttura Laura Nicoletti, il medico di struttura dottoressa Argelli e gli operatori tutti, per la collaborazione e la disponibilità presentata, sia nell’avere accolto da subito la proposta dell’azienda di avviare la campagna vaccinale da loro, sia per essere riuscite a coinvolgere la totalità del personale, gli ospiti della struttura e i loro familiari, svolgendo un’azione informativa e comunicativa indispensabile per il risultato raggiunto”.

“La prima vaccinazione contro il Covid a operatori e ospiti della casa di Riposo Villa Verde a Cervia è un grande regalo che c’è stato donato – ha dichiarato il sindaco di Cervia, Massimo Medri – proprio a termine di questo anno difficile e complicato; un gesto simbolo di speranza per il prossimo futuro. Sono convinto che presto potremo ricominciare a vivere una vita più vicina ai nostri cari, anche se per ora questo non è ancora possibile; ma come amministrazione rimarremo a fianco della azienda Ausl e della Regione per gestire al meglio le vaccinazioni nella nostra città, sperando di avere presto un numero di dosi tale da riuscire a immunizzare un numero elevato di cervesi”.

Per Michele De Pascale, presidente della Conferenza Territoriale Sociale Sanitaria di Ausl Romagna, presente all’evento, “l’adesione totale alla vaccinazione della prima struttura è un segnale chiarissimo della serietà e della professionalità degli operatori sociosanitari del nostro territorio. Proteggere anziani e operatori è un dovere“.