Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

A dieci mesi dall’apertura dei canali social ufficiali, la Conferenza episcopale italiana ha raggiunto lunedì 11 gennaio il traguardo dei 100 mila like sulla pagina Facebook. Ad annunciarlo è la Cei in un post nel quale ringrazia la comunità che si è formata: “Siamo molto contenti di questo risultato, che rientra nella programmazione della presenza sui social di cui si è dotata la Cei. Nelle prossime settimane – afferma Vincenzo Corrado, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali – verrà consolidato il piano editoriale per rendere ancora più efficace l’attività comunicativa della Chiesa sulle piattaforme sociali”.

Ogni mese la pagina Facebook della Conferenza episcopale italiana raggiunge circa 3 milioni di persone alle quali si aggiungono gli utenti di Twitter e di Instagram. “Ogni like è un volto ben preciso”, spiega Corrado, richiamando il messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali del 2019: “La Chiesa è una rete tessuta dalla comunione eucaristica, dove l’unione non si fonda sui like, ma sulla verità, sull’amen, con cui ognuno aderisce al Corpo di Cristo, accogliendo gli altri”. Per questo, prosegue il direttore dell’Ufficio Cei, è importante “puntare alla costruzione di comunità, non sottovalutando mai il linguaggio utilizzato ed evitando parole che raccontano solo il proprio ego”.

In questo anno, conclude Corrado, abbiamo cercato di “usare i social con maturità umana, cercando di essere originali e impegnandoci per una formazione continua e permanente. L’obiettivo è perseguire una comunicazione vera, incrociando i sentieri dove s’incontrano oggi le persone, si relazionano e dialogano. È sempre lo stile missionario a muoverci e a motivare il nostro agire. Per questo lavoreremo per rafforzare la voce della Cei anche nei nuovi territori digitali”.

(R. B.) per AgenSir