Sono in area arancione le Regioni Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia autonoma di Bolzano. Tutte le altre Regioni, inclusa l’Emilia-Romagna, sono in area gialla.

È quanto prevedono le nuove ordinanze del ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia nazionale. Le ordinanze andranno in vigore a partire da lunedì primo febbraio. Lo riporta il sito www.ansa.it.

In zona gialla rimangono chiuse palestre, piscine, centri natatori, impianti sciistici, centri benessere, centri termali, sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, sale da ballo e discoteche. Aperti, invece, i musei e gli altri istituti e luoghi della cultura dal lunedì al venerdì, con esclusione dei giorni festivi, garantendo una fruizione contingentata, esente da assembramenti.

I servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) rimangono aperti dalle 5 fino alle 18, con consumo al tavolo consentito per un massimo di quattro persone commensali, salvo che siano tutti conviventi. Dalle 18 è consentita solo la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle 22, la ristorazione con asporto.

Per bar ed enoteche l’asporto è consentito solo fino alle 18.

Sarà possibile spostarsi all’interno del territorio regionale senza autocertificazione.Fonte: Ansa