L'incontro di oggi tra la signora Marisa Venturi e la sua mamma, Liliana, di 97 anni

Dopo il risultato negativo di tutti i tamponi nasofaringei su operatori e ospiti, effettuati il 31 dicembre scorso, oggi la Casa Residenza Anziani Pallavicini-Baronio è stata dichiarata dall’Ausl “Covid-free”.

Questo implica, per la struttura colpita in novembre da un focolaio Covid, un ritorno alla piena operatività sotto la guida della nuova coordinatrice Innocenza Girone entrata in servizio il primo gennaio dopo il pensionamento di Ilda Renzelli (vedi intervista sui suoi 20 anni trascorsi alla Cra qui)

Già in dicembre erano rientrati dall’ospedale gli anziani che si erano ammalati e altri ne arriveranno nell’ambito della convenzione con l’Ausl. Per quel che riguarda il personale sanitario, sono stati assunti tre nuovi infermieri in organico e gli altri sono rientrati dalla malattia. Sono già riprese molte delle attività e le video-chiamate con i parenti degli ospiti e a breve potrà riaprire anche il Centro Diurno, ovviamente con tutte le precauzioni del caso.

“Questo momento è un nuovo punto di inizio. Una ripartenza nell’ottica di migliorarsi sempre di più per il benessere degli anziani – spiega la nuova coordinatrice Cinzia Girone –. La ripartenza sarà comunque in sicurezza e in ottemperanza di tutti i protocolli, per gli ospiti, per gli operatori e i parenti”.