La consegna del fazzolettone scout
La consegna del fazzolettone scout

Sarà un “Thinking day” (Giornata del pensiero) incentrato sul tema “Come essere operatori di pace” quello che gli scout della diocesi vivranno quest’anno, fra sabato 20 e domenica 21 febbraio. Il giorno esatto della ricorrenza è il 22 febbraio e coincide con l’anniversario di nascita di Robert Baden-Powell, fondatore dello scoutismo. I responsabili dei diversi gruppi, per rispettare le norme anti Covid ma, nel contempo, per far capire ai ragazzi l’importanza della fraternità scout e del tema che si affronta, hanno optato per attività in parallelo, con alcuni gemellaggi che coinvolgono tutte le branche scout (dai lupetti/coccinelle, ai rovers/scolte, poi le guide/esploratori e infine i capi). Attraverso l’invio di video e foto poi, i gruppi condivideranno le attività realizzate.

Il Ravenna 1 e il Cervia 1 faranno attività simili, nelle loro sedi, durante il fine settimana. La proposta prevede anche una biciclettata al Parco primo maggio a Fosso Ghiaia (il 20 per il Ra 1, il 21 per il Cervia 1). Ogni reparto realizzerà un video sul tema da inviare poi all’altro gruppo. Gli scout del Cervia 1, nel pomeriggio di domenica 21 febbraio, parteciperanno alla Messa delle 15.30 in Duomo, poi si recheranno nella vicina piazza per pronunciare la loro “promessa”, segno di impegno e testimonianza. Per l’occasione la bandiera del Cervia 1 sarà appesa sul balcone del vescovado.

Altro gemellaggio è quello che unirà tre gruppi di Ravenna, il Ra 2, Ra 3 e il Ra 4, con attività previste sempre in questo fine settimana. I Lupetti rifletteranno sul loro concetto di pace e lo mostreranno con vari strumenti agli altri gruppi. Poi faranno un gioco dove coloreranno assieme l’arcobaleno. Esploratori e guide affronteranno diverse sfide riguardanti il tema, in giro per il proprio quartiere. Rover e Scolte del Ra3 faranno attività fuori città. Rifletteranno su vari articoli riferiti a personaggi scout e non, che sono portatori di pace. Il Clan del Ravenna 4 ha organizzato una ciaspolada, prevista nella mattina di domenica 21.
Per tutti i gruppi, la Santa Messa festiva (con il rinnovo delle promesse scout) nella parrocchia in cui hanno sede concluderà il Thinking day.

Per il Ra5 il cuore della giornata sarà vissuto con le cerimonie delle promesse con la quale si entra a fare parte della famiglia scout diffusa in tutto il mondo. I lupetti e le lupette scelgono di pronunciare la promessa manifestando l’impegno personale di adesione libera e gioiosa alla comunità. La promessa degli esploratori e delle guide esprime la decisione di impegnarsi nel cammino della propria vita a seguire la Legge scout che è la stessa per tutte le associazioni scoutistiche del mondo. Attraverso il gioco ideato sul tema della giornata verranno conquistati i mattoni per tracciare il percorso verso la pace.