Il palazzo dell'ex Banca del Monte dove avrà sede l'Accademia di Belle Arti e l'Istituto Verdi con le due direttrici, Paola Babini e Anna Maria Storace

Un affaccio su piazza Kennedy. E uno spazio aperto alla città nel quale gli studenti dell’Accademia di Belle Arti e dell’Istituto musicale Verdi potranno sperimentarsi nel loro percorso artistico e proporre al pubblico esposizioni e musica dal vivo. Questo e molto altro sarà la nuova sede dell’Accademia e del Verdi che hanno trovato casa nell’ex sede della Banca Monte dei Paschi di Siena all’angolo tra piazza Kennedy e via Garatoni.

L’ingresso dell’edificio che ospiterà l’Accademia e il Verdi

La nuova sede si aggiunge a quelle di via delle Industrie (Accademia di Belle Arti) e via di Roma (Verdi) e renderà possibile l’ampliamento degli spazi per la didattica, per i servizi agli studenti e per gli uffici amministrativi, oltre che l’incremento di esposizioni, iniziative e concerti grazie alla presenza di un auditorium a partire dall’avvio dell’anno accademico 2021/2022.

Alla presentazione alla stampa dei nuovi spazi, questa mattina, erano presenti il sindaco Michele de Pascale,  la direttrice dell’Accademia di Belle Arti Paola Babini, il presidente dell’istituto Verdi Adriano Maestri, la direttrice dell’Istituto Verdi Anna Maria Storace e Gianni Montauti, responsabile staff investimenti disinvestimenti immobiliari Banca Monte dei Paschi di Siena spa

“Il Verdi e l’Accademia sono cresciuti molti in questi anni, sia in termini di iscrizioni che di presenza nella vita della città ha spiegato De Pascale -. Per favorire e valorizzare questa crescita abbiamo pensato a un luogo come questo per la formazione artistico-musicale nella nostra città”.

Due binari che devono proseguire insieme, ha specificato il sindaco, anche perché così prevede il percorso di statizzazione delle due istituzioni, temporaneamente interrotto a causa del Covid 19, ma che dovrebbe approdare al termine a gennaio 2022. “E l’utilizzo per questi scopi di questo edificio – ha specificato il sindaco – contribuisce anche alla valorizzazione di piazza Kennedy”.

L’edificio che ha ospitato il Monte Paschi ha una superficie di circa 2.150 metri quadrati, di cui 860 al piano terra, 880 al primo piano e 410 al secondo, oltre a 460 metri quadrati di spazi esterni ad uso esclusivo.

L’immobile è stato individuato a seguito di una procedura ad evidenza pubblica che si concluderà con la prossima stipula del contratto di locazione con la Banca Monte dei Paschi di Siena spa, per 12 anni con un canone annuo di locazione, pari a 167.994 euro (Iva inclusa), canone che sarà gratuito per il primo anno per coprire i costi sostenuti dal Comune per l’adeguamento della struttura ad uso didattico.