Il Mercato di Campagna Amica Ravenna (via Canalazzo 59) lancia l’Aperibox, l’appuntamento settimanale con l’aperitivo contadino da asporto.

Nato dalla collaborazione tra l’Azienda vitivinicola Ravagli di Ragone e  l’Agriturismo Martelli di Borgo Montone, Aperibox garantisce tutto il buono dei veri sapori genuini e contadini da consumare direttamente tra le mura domestiche.

“In questi tempi così incerti – commentano Alessandra Ravagli, titolare della cantina e Gianluca Martelli, agrichef dell’agriturismo ravennate – abbiamo pensato di creare un servizio che andasse incontro alle richieste dei nostri rispettivi clienti, abituati al buon cibo e al buon vino”. Nasce quindi Aperibox: l’aperitivo del contadino.

Dentro la box, pensata appositamente per chi non ha tempo o troppa voglia di cucinare e desidera rilassarsi, anche solo per un momento, nella comodità del proprio salotto, o anche per chi ha semplicemente voglia di un aperitivo all’insegna del vino e del cibo di qualità, ogni settimana ci sarà un piccolo menù creato ad hoc seguendo la stagionalità dei prodotti dall’agrichef Martelli abbinato ad un vino della cantina Ravagli.

Aperibox va obbligatoriamente prenotata entro il giovedì ai numeri  347 8884547 – 3392206342 e si ritira il venerdì pomeriggio (dalle 14.30 alle 19) o il sabato mattina (dalle 8.30-13) al Mercato Campagna Amica (Via Canalazzo 59, Ravenna).

Aperibox, pensata per 2 persone, ha un costo di 10 € + il prezzo della bottiglia proposta settimanalmente.

Il servizio è attivo da questa settimana con la proposta degli stuzzichini campagnoli in abbinamento ad una bottiglia di spumante di uve Famoso extra dry.

Ogni settimana l’Aperibox cambia, per restare sempre aggiornati è sufficiente seguire la pagina Facebook o il profilo Instagram Campagna Amica Ravenna.

L’innovazione – commenta il coordinatore provinciale di Campagna Amica Coldiretti, Andrea Conti – è sempre stata nelle corde delle nostre aziende agricole e agrituristiche che nonostante le difficoltà connesse alla pandemia globale, dallo stop alla ristorazione sul posto alla chiusura dei canali horeca – non si sono mai arrese ed hanno continuato a lavorare e progettare per diversificare la propria proposta al fine di rilanciare la propria attività ed intercettare anche le nuove abitudini di consumo imposte dal Covid. Ovviamente – conclude – l’auspicio è che si possa il prima possibile tornare alla normalità per riproporre gli agriaperitivi nella piazzetta del nostro mercato mantenendo al contempo attivo anche il servizio di aperitivo contadino da asporto”.