Quasi in contemporanea alla notizia del ritorno in zona arancione dell’Emilia-Romagna, il bollettino sanitario odierno certifica un deciso incremento dei contagi, sia nel territorio provinciale di Ravenna (154 casi), sia in tutta l’Emilia-Romagna (1.821, il dato più alto dal 12 gennaio a oggi), a fronte di 30.716 tamponi (cifra tra le più alte in assoluto), di cui 16.424 sono tamponi molecolari e 14.292 quelli rapidi, a cui si aggiungono anche 451 test sierologici. Nel ravennate, sono 1.802 i tamponi eseguiti. La percentuale tra nuove positività e tamponi fatti, oggi, è del 5,9% in regione e dell’8,5% nel ravennate.
Purtroppo, è in aumento anche il numero dei decessi: 46, il più alto dell’ultima settimana. In Romagna si contano 11 vittime: 5 nel ravennate (una donna di 95 anni e quattro uomini di 66, 74, 76 e 85 anni); 4 in provincia di Forlì-Cesena (tre donne di 87, 90 e 93 anni; un uomo di 85 anni); 2 nel riminese (una donna di 86 anni e un uomo di 71). Nessun decesso nella provincia di Parma. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.281. In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati sono stati eliminati 5 decessi dalla provincia di Rimini, in quanto non causati da Covid.

La situazione nei singoli territori
Ravenna Dei 154 casi segnalati (più del doppio di quelli registrati solo quattro giorni fa), 80 sono persone sintomatiche; 152 in isolamento domiciliare e 2 ricoverati. Sono 43 le nuove positività che interessano il comune di Ravenna, 7 il comune di Cervia, mentre in totale a quasi un anno dall’inizio della pandemia sono 18.213 i contagi. Sono state comunicate anche 45 guarigioni.

Romagna Leggero incremento di casi per tutta questa zona: ne sono emersi 448, come ieri con tre territori oltre i 100. E’ Ravenna a “guidare” con 154 casi, seguita da Rimini con 149 (79 i sintomatici), Cesena con 103 (77 sintomatici) e Forlì con 42 (34 sintomatici), il territorio con meno casi in regione. Complessivamente, il totale della Romagna sale a 61.296.

Emilia-Romagna Con le 1.821 nuove positività, la cui età media è oggi 40,6 anni, il totale assoluto sale a 242.462 casi. Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 9 casi, positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare. Dei nuovi contagiati, 690 sono asintomatici; 583 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 792 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.
Sul fronte delle guarigioni, se ne registrano altre 1.758 Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.758 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 197.244. Ci sono 17 malati effettivi in più, per un totale di 34.937. In aumento i ricoveri: 12 in più nei reparti Covid, dove a oggi si trovano 1.902 pazienti, e 2 in più nelle terapie intensive, che accolgono 183 malati, dei quali 3 a Ravenna.

La campagna vaccinale
Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su (dal 1^ marzo prenotazioni aperte anche per quelle dagli 80 agli 84 anni). Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 314.125 dosi; sul totale, 129.773 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.