Il momento della consegna della donazione all'Ail Ravenna

In questi mesi caratterizzati dalla diffusione della pandemia, non si sono fermati gli sforzi di Ail Ravenna per raccogliere fondi a sostegno delle attività dell’associazione, sia utilizzando gli strumenti online e social sia sensibilizzando le aziende e gli enti del territorio. A questo appello ha risposto positivamente la direzione de La Bcc ravennate, forlivese e imolese che ha donato l’importo di 5.000 euro a favore dei progetti di Ail Ravenna, in particolare quelli rivolti all’assistenza domiciliare pediatrica, sia infermieristica che psico-pedagogica.

Il maggiore sforzo è destinato per il Servizio di assistenza medica domiciliare, attivo fin dal 2014 e implementato dal 2018 con due psicologhe a domicilio, sia per il paziente che per i familiari. Inoltre, parte dei fondi raccolti vengono utilizzati per sostenere il Gimema di Roma, il più importante Centro nazionale di ricerca ematologica tramite il quale Ail Ravenna potrà continuare la propria attività di sostegno ai pazienti ematologici della provincia di Ravenna.

“Ci auguriamo che l’esempio della Bcc possa essere uno stimolo anche per altre aziende – fanno sapere dalla sezione ravennate dell’Ail – che vogliano impegnarsi sul territorio della provincia di Ravenna e contribuire a migliorare le condizioni dei pazienti onco-ematologici”.