Un suggestivo scorcio di un tratto di ciclabile delle saline di Cervia

Strade, marciapiedi e arredi urbani saranno il fulcro dei lavori pubblici della giunta Medri nel prossimo futuro. “Una priorità” la definisce l’assessore Enrico Mazzolani, da portare avanti nonostante i mancati gettiti previsti a causa della pandemia, solo parzialmente integrati dagli interventi statali nell’ordine dei 3 milioni.
L’assessore ai lavori pubblici traccia per Risveglio Duemila il cronoprogramma dei lavori previsti per quest’anno. Lavori che mettono sempre più la mobilità sostenibile al centro, valorizzando la vocazione alle due ruote della città. “I percorsi ciclo-pedonali sono un’esigenza primaria in chiave ambientale e turistica – conferma Mazzolani – e, integrati con quelli già esistenti, permettono spostamenti in sicurezza sull’intero territorio cittadino”.

L’assessore li riassume. “Comincerei dal percorso che dal parcheggio scambiatore conduce al cuore di Milano Marittima, proseguendo con quello che lungo via Milazzo collegherà la zona a ovest dell’Adriatica e quella industriale-artigianale con il lungomare. Oltre alle ciclabili dei viali Tritone e Abruzzi per collegare Pinarella con Tagliata, sarà prossimamente accantierata la ciclabile Bova. Lunga 800 metri, per un costo di 700 mila euro, da Martiri Fantini, attraverso un passaggio sul canale, raggiungerà il sottopasso dell’Adriatica, quindi il Centro Visite Saline, collegando il centro cittadino con un sito tra i più affascinanti del territorio. E ancora sono in programma la messa in sicurezza di viale Milano e le manutenzioni della sede stradale e dei marciapiedi di viale 2 giugno, la ciclabile di via Matteotti e la realizzazione degli stalli di sosta in via Jelenia Gora. A Pinarella sono previsti interventi per la messa in sicurezza di viale Italia, la trasformazione del piazzale Premi Nobel, sede del mercato del martedì e gli interventi fognari in Via Dante con il recupero dei marciapiedi ammalorati”.

Altro tema importante del piano di lavori pubblici per il 2021 è quello dei parcheggi. “Vedrà la luce il parcheggio da 100 posti al Circolo Tennis di Milano Marittima – assicura Mazzolani – e ci sarà il completamento di quello di via Cilea e di una porzione dell’Artusi. Rimangono, inoltre, da ultimare impegni della passata legislatura, come il recupero di Borgo Marina, il primo ed il secondo stralcio del waterfront, la zona a fronte degli stabilimenti balneari, mentre, sul finire dell’estate sarà completato il secondo stralcio per raggiungere la VII-VIII traversa”.

Nei mesi scorsi, poi, come è noto, è stato presentato ufficialmente il progetto della variante sulla Statale 16 all’altezza della Madonna del Pino. “Si tratta della progettazione del nuovo ingresso per Milano Marittima – ribadisce Mazzolani -–: un’opera da 8 milioni di euro, a conclusione di un percorso iniziato con i sottopassi di Tagliata, Pinarella e la rotonda delle Saline, finalizzati ad agevolare tutti gli ingressi della città. è la risposta al tempo stesso all’esigenza del miglioramento della viabilità e della messa in sicurezza del Santuario della Madonna del Pino, monumento tra i più antichi e di maggior valore artistico e spirituale della nostra città. A carico della Provincia di Ravenna, sarà realizzata pure una rotatoria, all’incrocio della 254, all’altezza di Ficocle, al bivio per Villa Inferno, triste sede di incidenti mortali”.

Completa la programmazione 2021 la riqualificazione del Magazzino Darsena. “Per l’inizio dell’estate prevediamo il completamento dei lavori di ristrutturazione – dichiara – per essere poi affidato alle mani del gestore per l’arredamento entro l’anno. Malgrado gli effetti negativi della pandemia, ancora vivi – conclude Mazzolani – la manovra di bilancio di previsione 2021 è stata improntata all’insegna della continuità, per cui saranno erogate per interventi e servizi, le stesse risorse  stanziate per il 2020, senza incidere ulteriormente sulla pressione tributaria a carico di famiglie e imprese”.

Giuseppe Grilli