È stato imbarcato al terminal Sapir del porto di Ravenna, sulla motonave Annette (rappresentata a Ravenna dall’agenzia marittima Marcandia), diretta a Singapore, un impianto interamente progettato e costruito da F.lli Righini Srl.

“Si tratta quindi di un nuovo imbarco di project cargo, tra cui un pezzo di 430 tonnellate di peso, reso possibile dalle sinergie del terminal, che nel settore vanta un’alta specializzazione, col comparto off-shore e con altre eccellenze della logistica ravennate: lo spedizioniere Casadei & Ghinassi, che ha coordinato le operazioni, e CTS SpA che ha eseguito il trasporto terrestre fino al punto d’imbarco” spiegano da Sapir.

L’impianto è un Riser Pull-In System completo di Travelling Crane Installation & Maintenance Platform. Si tratta di un macchinario per il tiro a bordo dei risers nelle navi FPSO, in questo caso della Nave FPSO Liza Unity, operata da Exxon-Mobil, al largo della Guyana Francese. Il Riser Pull-In System è equipaggiato con un argano lineare da 827 tonnellate di tiro e 2 argani rotativi ognuno con capacità di tiro di 280 tonnellate oltre a un sistema di traslazione automatico e una gru idraulica di servizio.

Giunti a Singapore i macchinari saranno installati sulla nave Liza Unity.