Una mostra digitale dedicata a Ravenna e alle due città croate di Solin e Rijeka, per riscoprire lo sviluppo di questi tre centri portuali nella storia e mostrare come la loro evoluzione abbia influenzato il contesto circostante dal punto di vista commerciale, produttivo e sociale.

Visitabile sulla piattaforma Myportheritage, l’esposizione è stata realizzata nell’ambito di Tempus (Temporary uses as start-up actions to enhance port (in)tangible heritage), progetto finanziato dalla Commissione Europea attraverso il Programma Interreg Italia-Croazia, a cui partecipa anche l’Università di Bologna con l’Unità di Ravenna del Dipartimento di Storia Culture Civiltà.

La mostra, sviluppata sul concetto chiave dei flussi (di materiali, tecnologie, persone e culture), fa parte di una serie di azioni per il riuso temporaneo che il progetto Tempus sta attivando nelle tre città pilota di Ravenna, Solin e Rijeka per valorizzare il patrimonio culturale tangibile e intangibile legato alla loro storia portuale.

Oltre ad offrire un quadro delle relazioni storiche tra Italia e Croazia, l’iniziativa è pensata per promuovere il potenziale economico dei porti storici, con l’obiettivo di ispirare nuove idee e nuovi progetti imprenditoriali per la rigenerazione delle aree portuali, connettendo così il passato e il futuro di queste città.