Suor Lauretta Padovan
Suor Lauretta Padovan

In occasione della celebrazione in diocesi, della Giornata della vita consacrata, sabato 6 febbraio alle 11 nella basilica di San Francesco con la Santa Messa che sarà presieduta dall’arcivescovo monsignor Lorenzo Ghizzoni, saranno ricordati particolari anniversari di prima professione che riguardano i religiosi e le religiose operanti nella chiesa ravennate. Tra di loro vi è suor Lauretta Padovan, appartenente alle Orsoline figlie di Maria Immacolata presenti a Milano Marittima, che ha alle spalle 60 anni nella congregazione.

 “Se Dio mi chiamasse oggi – afferma la religiosa –rifarei lo stesso percorso di vita, con entusiasmo”. Originaria di Lusia (Rovigo) è entrata nelle Orsoline a 19 anni, nel 1958, seguendo le orme della sorella Annalena.
Ma, soprattutto, una ripetuta chiamata del Signore, come accade nella Bibbia a Samuele. Ho risposto con il mio ‘sì’”.

Nel 1961 la prima professione religiosa: sessant’anni quindi, vissuti a servizio soprattutto dei bambini e dei ragazzi, in diverse comunità.
“Da oltre vent’anni sono a Ravenna – afferma la religiosa – e mi sono sempre occupata dei bambini della materna e di fare catechesi in parrocchia. Ho sentito sempre tanto affetto, attorno a me. Ora che la nostra scuola è stata chiusa e la nostra comunità si sta preparando al trasferimento, c’è un po’ di tristezza, ma sono pronta a fare ciò che il Signore mi chiederà”.