Banchi a scuola

È stata prorogata di altre due settimane, fino al 6 marzo, la didattica in presenza al 50 per cento nelle scuole superiori dell’Emilia-Romagna.
Lo ha reso noto oggi l’Ufficio scolastico regionale in base agli ultimi dati dell’andamento dell’epidemia.

Il ritorno in classe per tutti gli studenti e studentesse è rimandato dunque a tempi migliori. Il diffondersi della variante inglese del Covid-19 desta non poche preoccupazioni, con il forte rischio che l’Emilia-Romagna, come altri regioni, torni presto in zona arancione.

“Nell’aggiornamento tecnico ricevuto in data odierna, osservato che nelle due ultime settimane, sulla base di campioni random esaminati nell’ambito della survey nazionale, si registra in regione un incremento di 10 punti percentuali della incidenza di casi della variante inglese─ scrive il direttore generale Stefano Versari ─. Anche tenuto conto del maggior riferito interessamento della popolazione giovanile, appare raccomandabile la non variazione delle condizioni nelle quali viene garantita la frequenza scolastica al momento attuale”.