La palazzina del Coni regionale dell'Emilia-Romagna

È il 68enne modenese Andrea Dondi, giornalista in pensione e delegato del Coni Point di Modena, il nuovo presidente del Coni dell’Emilia Romagna. Lo annuncia lo stesso Comitato olimpico, spiegando che durante il Consiglio regionale che si è svolto in presenza al Savoia Hotel Regency di Bologna “Dondi ha superato, alla terza votazione, il presidente uscente Umberto Suprani, che ha guidato il comitato negli ultimi due mandati“.

Il neo presidente ha ottenuto 30 voti contro i 23 di Suprani, superando quindi al terzo tentativo il quorum, fissato a 28 voti. Le prime due votazioni, infatti, si erano concluse con un 27-25 per Dondi e con un 26 pari. Il neo presidente resterà in carica in via Trattati Comunitari a Bologna per i prossimi quattro anni, e sarà affiancato da una Giunta formata da “Milva Rossi per i tecnici, Andrea Vaccaro in rappresentanza degli atleti, Steve Cavazzuti in quota Dsa (Discipline sportive associate, ndr), Mauro Rozzi della Uisp per gli Enti di promozione sportiva e Stefano Frigeri, Cesare Mattei ed Elisa Gatti in quota Federazioni sportive“.

“Un uomo di sport, che sono certo darà un contributo forte alla ripresa delle attività motorie quando saremo usciti dal tunnel dell’emergenza dettata dalla pandemia”. E’ il commento del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, alla notizia dell’elezione di Andrea Dondi alla presidenza del Coni regionale. Bonaccini rivolge poi un saluto al presidente uscente “per il grande lavoro che ha svolto in questi anni e per la collaborazione che ha sempre assicurato”.

Agenzia Dire