Il vicesindaco Armuzzi vicino alla lapide che ricorda i cugini Fantini

L’amministrazione comunale, rappresentata dal vicesindaco Gabriele Armuzzi, ha ricordato il 77° anniversario dell’eccidio del Caffè Roma e dei Martiri Fantini, deponendo le corone d’alloro nei due luoghi in cui vi sono le lapidi in memoria dei tragici avvenimenti del 20 marzo 1944. Quel giorno, rimasero uccisi quattro civili innocenti, per mano delle squadre fasciste e tre giorni dopo, ai funerali delle vittime, avvenne l’uccisione dei cugini Fantini, sempre per mano fascista.

Nel rispetto delle normative sull’emergenza sanitaria non si è svolto il tradizionale corteo storico.