Da lunedì 12 aprile in tutta l’Emilia-Romagna partono le prenotazioni per il vaccino anti-Covid dei cittadini dai 70 ai 74 anni: per i nati dal 1947 al 1951 sarà possibile fissare l’appuntamento utilizzando i consueti canali disponibili, dai Cup alle farmacie che effettuano servizio Cup, passando per tutti gli strumenti online a partire dal Fascicolo sanitario elettronico fino ad arrivare al telefono. Le vaccinazioni, che riguardano una platea potenziale di 250mila persone, saranno effettuate nei 141 punti vaccinali già attivi in tutto il territorio regionale.  

All’atto della prenotazione, al cittadino saranno comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie. Nel caso in cui si sia impossibilitati a spostarsi o essere trasportati per effettuare la vaccinazione, ci si può rivolgere direttamente alla propria Azienda Usl. Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici – nome, cognome, data e comune di nascita – o, in alternativa, il codice fiscale.

Prosegue così l’impegno della Regione per la vaccinazione della popolazione più anziana: alle 13 di oggi le somministrazioni sono già state 80.942 nella fascia di età 70-79, che comprende sia gli over 75 per cui le prenotazioni sono aperte dal 15 marzo, sia persone tra i 70 e 74 che hanno diritto al vaccino perché a rischio per diversi motivi. Arrivano invece a quota 345.369 le somministrazioni effettuate a persone con 80 anni e oltre, una cifra che significa più del 40% delle quasi 850mila dosi già utilizzate complessivamente in Emilia-Romagna: nella giornata di ieri, inoltre, le Aziende sanitarie hanno riprogrammato gli appuntamenti di oltre 36.000 over 80 per garantire a tutti la prima dose entro il 15 aprile.