Volontari della Caritas di Portomaggiore al lavoro

Di “rete” e di “sinergia” si sente parlare spesso. Soprattutto in ambito sociale e di volontariato. Da un anno a questa parte ancora di più. E poi c’è chi la rete la fa. A Portomaggiore ad esempio, Comune, Caritas parrocchiale, associazione nazionale Carabinieri da circa un anno lavorano insieme per dare una risposta efficace e veloce alle crescenti povertà.

“In realtà anche da prima – spiega Michele Palmiotto, responsabile della Caritas parrocchiale che è un po’ il fulcro di questa rete –: la collaborazione col Comune è iniziata più di un decennio fa. Abbiamo una convenzione per intervenire quando ci segnalano situazioni di difficoltà”.

Con il lockdown questa collaborazione si è trasformata per gestire l’emergenza. “I Servizi Sociali ci passavano gli elenchi delle famiglie – spiega Palmiotto –, noi preparavamo i cartoni e l’associazione Carabinieri li portava a casa di chi aveva bisogno. Non solo le famiglie che seguiamo, ma anche chi semplicemente per quarantena o altro, non poteva uscire di casa”. Una “macchina” che ha permesso alla Caritas di Porto di raggiungere circa 250 famiglie (e portare quasi mille pacchi viveri), molte di più delle 150 che normalmente segue. Tra loro, soprattutto tanti italiani. 

“Non ci siamo mai fermati – ricorda –. Nel marzo scorso abbiamo saltato un solo giorno di distribuzione per riorganizzarci. Poi abbiamo proseguito finora”. Fino alla fine del lockdown con consegna “a domicilio”, e poi con le canoniche due giornate di consegna a settimana, ma con l’aiuto di un’agenda online per evitare assembramenti.

E ora? “La collaborazione col Comune prosegue: interveniamo quando, ad esempio, ci sono famiglie in quarantena che non hanno reti parentali che possono essere d’aiuto. Ci sentiamo quasi ogni giorno. E se ci sarà di nuovo bisogno, ci metteremo virtualmente al tavolo e vedremo come fare. Tutto quel che possiamo, lo facciamo: non poniamo limiti”. Un programma, non solo per questo tempo di pandemia

Info: @caritasportomaggiore (CF92009230381 per devolvere il 5 per mille)