Agar, la schiava straniera; Lia, la sposa non amata; Dina, l’inutile sorella ed infine Eva, “nostro principio di vita”. Queste quattro figure femminile, narrate nella Genesi, saranno protagoniste del corso di Introduzione alla Sacra Scrittura, tenuto da Suor Anastasia di Gerusalemme, carmelitana del Monastero di Ravenna, nei quattro incontri on line organizzati dalla Scuola di formazione Teologica San Pier Crisologo di Ravenna, da lunedì primo marzo a lunedì 22, dalle ore 20.15 alle 21.30.

“Attraverso un percorso a ritroso entreremo in dialogo con queste quattro donne – spiega Sr. Anastasia – “Sono le mie compagne di viaggio, le mie amiche, che ho incontrato nei testi sacri e durante gli incontri condividerò la gioia della loro conoscenza”.

“Ho scelto quattro donne particolari che normalmente verrebbero considerate ‘figure minori’ perché in ombra, ma attraverso il dolore della loro vita, scopriremo una bellezza unica e particolare” racconta suor Anastasia, descrivendo il corso: “il primo lunedì incontreremo Agar, seconda moglie di Abramo, nonché schiava e scacciata nel deserto. La seconda sarà Lia “dagli occhi spenti” prima moglie di Giacobbe, da lui sposata per forza. La terza donna sarà Dina ‘la sorella inutile’, unica figlia femmine di Giacobbe, unica sorella dei 12 patriarchi maschi. Infine, concluderemo il percorso con Eva, il grande incontro, che rappresenta la bellezza che sta dentro la profondità di ogni essere umano”.

Suor Anastasia riconosce un’attualità profonda nel messaggio riferito alle quattro protagoniste del corso:“ nella storia di ciascuna persona c’è un dolore da superare o con cui convivere. Così attraverso le storie di Agar, Lea e Dina, ciascuno di noi può entrare in contatto con il proprio dolore, la propria fatica di stare al mondo così com’è. Essere in una condizione di minorità o di non ascolto può rappresenta una fatica quotidiana, che non permette di offrire la propria bellezza alla vita”.

Il corso si terrà a distanza, on line sulla piattaforma Zoom, e per Suor Anastasia si tratterà di una modalità nuova: “Sono abituata ad avere le persone davanti, in presenza, e quindi mi dispiace, ma spero che quella che al momento sembra una criticità possa essere un punto di forza. Voglio sperare che si possa creare un forte legame in quanto io sarò collegata proprio dalla mia cella nel monastero, e sarò io ad entrare nelle case delle persone che vorranno seguire gli incontri”.

La piattaforma utilizzata è Zoom basta richiedere via mail a sft.sanpiercrisologo@gamail.com il link che verrà inviato per ogni lunedì. Basta indicare il proprio nominativo e richiesta del link.

Viene richiesto un contributo di Euro 15 che può essere versato in contanti in seminario chiedendo appuntamento al cellulare 3402132673 o con bonifico (riferimenti in allegato) o con satispay (riferimento Arcidiocesi di Rav-Cervia).