Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

La tregua è durata poco: appena due giorni. Oggi il bollettino sanitario ci consegna numeri altissimi dei contagi sia nel nostro territorio che in tutta la regione. Nel ravennate le nuove positività registrate sono 328. E’ il nuovo record assoluto in questo anno di pandemia, che supera i 303 casi registrati il 27 febbraio. In tutta l’Emilia-Romagna sono 2.845 (quasi 700 casi in più rispetto a ieri. Sono stati eseguiti nelle ultime 24 ore 39.832 tamponi (23.322 molecolari e 16.510 rapidi a cui si aggiungono anche 378 test sierologici), di cui 2.537 nel ravennate, per una percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi rispettivamente del 7,1% e del 12,9%.

Per il quarto giorno si rivela stabile il numero delle vittime, sempre però su cifre alte: sono 45 i decessi comunicati oggi, dei quali 13 in Romagna: 9 nel riminese (5 donne di età compresa tra i 71 e i 98 anni, e 4 uomini tra gli 81 e gli 85 anni) e 4 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 85 anni e 3 uomini, rispettivamente di 39, 73 e 84 anni, quest’ultimo deceduto a Bologna). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.959.

La situazione nei singoli territori
Ravenna Dunque, nuovo record nella nostra provincia con 328 contagi, 231 dei quali riguardano persone con sintomi; 323 in isolamento domiciliare e 5 ricoverati. Sui dati incide ancora la situazione verificatasi a Faenza, dove anche oggi si registrano 91 contagi, 20 in meno rispetto a quelli del comune di Ravenna (111 terzo dato più alto nel 2021). E anche oggi Cervia completa il podio con 26 nuove positività (terza cifra più alta di questo mese). Dati in rialzo anche a Lugo, che raggiunge i 21 contagi. In totale, in tutta la provincia sono a oggi 22.209 le positività accertate. Sono state comunicate anche 145 guarigioni.

Romagna Sfiora le 900 nuove positività l’intero territorio romagnolo. Sono, per l’esattezza, 877 con l’incidenza maggiore per le province di Ravenna (328) e Rimini (223, con 109 sintomatici), rispettivamente terza e quarta provincia oggi in regione per numero di contagi. Nel territorio cesenate sono 186, con 148 sintomatici, le nuove positività, e 140 nel forlivese, con 114 sintomatici. Il totale complessivo dall’inizio della diffusione del virus è di 74703 casi.

Emilia-Romagna Con i nuovi contagi emersi oggi, la cui età media è 42,7 anni, il totale assoluto della nostra regione raggiunge quota 289.957 (dal conto sono stati eliminati 24 casi (22 perchè la positività emersa col test antigenico non è stata confermata dal tampone molecolare e 2 casi perchè giudicati non Covid-19). Dei nuovi contagiati, 1.146 sono asintomatici; 622 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 890 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.
In aumento le persone guarite: ce ne sono altre 1.558 (primato di marzo), per un totale assoluto di 218.332, ma ci sono anche altri 1.242 malati effettivi, per un totale a oggi di 60.666.
E non accenna a fermarsi l’ascesa dei ricoveri: con quello di oggi sono 19 i giorni consecutivi in cui il saldo tra dimissioni e ingressi nelle terapie intensive è positivo. Ce ne sono altri 12, per un totale di 345, di cui 15 a Ravenna. Siamo in pratica vicini al tetto del marzo scorso, quando esplose la pandemia. A questi si aggiungono i 3.161 malati ricoverati nei reparti ordinari, per effetto di 68 accessi in più.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni, iniziate l’1 marzo. Alle 17 sono state somministrate complessivamente 542.489 dosi; sul totale, 171.766 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.