Hanno superato quota 470mila (470.303) gli alberi distribuiti in tutta l’Emilia-Romagna grazie al progettoMettiamo radici per il futuro”, il grande piano green messo in campo dalla Regione che punta ad ampliare la superficie boschiva e le aree verdi per dare un contributo alla lotta ai cambiamenti climatici e migliorare la qualità dell’aria con la distribuzione gratuita, grazie ad una rete di vivai accreditati, di 4,5 milioni di specie arboree, una per ogni abitante, nei prossimi quattro anni.
Di queste 470.303, 29.375 piante sono state distribuite nel territorio provinciale di Ravenna.

Mancano quindi poco meno di 30mila alberi (29.697) per raggiungere il traguardo fissato in 500mila esemplari piantati nel primo anno di progetto. Una sfida che coinvolge cittadini, associazioni, enti, scuole. Entro il 15 aprile basterà quindi recarsi in uno dei tanti vivai accreditati per ritirare gratuitamente gli alberelli nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, in quanto “lo spostamento per raggiungere un’attività non sospesa, come quella della campagna alberi, è sempre ammessa, anche nelle zone rosse o arancioni, qualora non siano presenti vivai accreditati nel proprio comune di residenza”, precisa la Regione nella sua nota.

Le specie arboree più gettonate sono alloro, ligustro, carpino e nocciolo.