File davanti alle farmacie

Sono quasi 72.000 (per la precisione 71.978) gli anziani tra i 75 e i 79 anni di età (quindi i nati dal 1942 al 1946) che in poche ore in tutta l’Emilia-Romagna hanno già prenotato la vaccinazione contro il Covid-19. Di questi, 18mila riguardano cittadini residenti nelle province di competenza dell’Ausl della Romagna.

“È un dato molto significativo che entro la giornata di oggi quasi la metà del target della popolazione degli ultra 75enni abbia già una data – ammette l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini – per la somministrazione del vaccino. Le vaccinazioni inizieranno entro i prossimi 10 giorni e proseguiranno nel mese di aprile. Un ulteriore passo avanti per uscire tutti insieme dall’emergenza”.

Le prenotazioni continuano per tutta la giornata di oggi e nei giorni a seguire tramite i canali disponibili: rivolgendosi al Cup o alle farmacie con servizio Cup, telefonando alla propria Ausl (ognuna ha un numero dedicato) oppure direttamente online utilizzando il Fascicolo sanitario elettronico (Fse) o le applicazioni ER Salute o Cupweb. (Informazioni più dettagliate sono disponibili sul sito http://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it).

Si tratta di un ulteriore ampliamento della popolazione target degli anziani, dopo i cittadini tra gli 80 e gli 84 anni che hanno iniziato dal 2 marzo a prenotarsi, e gli over 85, con le prenotazioni al via dal 16 febbraio. Ricordiamo che dal 2 febbraio erano iniziate le vaccinazioni per i pazienti seguiti dall’assistenza domiciliare delle Ausl con più di 80 anni e loro coniugi, sempre se over 80enni, mentre gli ospiti delle strutture socio-assistenziali, già dal vaccine day del 27 dicembre sono stati tra i primi a ricevere il vaccino.