Cattedrale di Ravenna
Cattedrale di Ravenna

Sospese tutte le attività pastorali in presenza nelle parrocchie della Diocesi, tranne tutte le celebrazioni liturgiche. Dopo la firma dell’ordinanza del presidente della Regione Emilia Romagna istituisce la zona “arancione rafforzato” nel Comune di Ravenna, con le conseguenti disposizioni che mirano a ridurre il più possibile la mobilità delle persone, è arrivata comunicazione a tutti i parroci per sospendere tutte le “iniziative pastorali in presenza”, tranne le Messe e le celebrazioni liturgiche in chiesa.

“Purtroppo il territorio della nostra diocesi, ad esclusione del ferrarese, da domani sarà “arancione scuro”, sottoposto così ad ulteriori limitazioni – si legge nella comunicazione firmata direttamente dall’arcivescovo Lorenzo -. Anche noi, fino al 14 marzo, dobbiamo sospendere tutte le iniziative pastorali in presenza (per esempio: catechismo, incontri, doposcuola, visite alle famiglie) tranne le celebrazioni liturgiche in chiesa che si svolgeranno con le attuali regole. Per gli spostamenti consentiti è comunque necessaria l’autocertificazione“.

Il messaggio si chiude con un augurio: “Speriamo che le solennità della Settimana Santa e della Pasqua ci portino una maggiore possibilità di partecipazione”.